-ese

–é|se, –é|ṣe
suff.
lat. -ēnse(m).


suff. si aggiunge a sostantivi per formare aggettivi e sostantivi etnici, e spesso per indicare anche la relativa lingua o dialetto: abruzzese, berlinese, bolognese, forlivese, francese, giapponese, inglese, londinese, modenese, nuorese, olandese, oristanese, palestinese, praghese, senese, siamese, viennese | usato in senso estensivo, forma sostantivi maschili denominali in cui indica un linguaggio ibrido o gergale, per lo più considerato in senso peggiorativo: burocratese, sinistrese | in un piccolo numero di aggettivi, alcuni dei quali usati solo nella forma sostantivata, indica relazione con il sostantivo di base: maggese
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità