-etto

–ét|to
suff.
dal lat. tardo -ĭttu(m).


suff. è usato produttivamente con valore diminutivo, a volte con connotazione affettiva, nella formazione di sostantivi e, in un minor numero di casi, di aggettivi alterati: aspretto, barchetta, borsetta, camicetta, capretto, carretto, casetta, cavalletto, cerchietto, foglietto, fossetta, giardinetto, libretto, lupetto, orsetto, piccoletto, sacchetto, zainetto; può assumere talvolta connotazione ironica o, anche, spregiativa: bassetto, donnetta; in alcuni vocaboli l’originale valore diminutivo del suffisso è oscurato o parzialmente oscurato: forchetta, manetta | forma sostantivi maschili che indicano un piccolo insieme di persone il cui numero è specificato dall’aggettivo numerale a cui si aggiunge: terzetto; più frequentemente indica un complesso musicale composto da un numero di strumentisti specificato dal numerale di base, o il brano musicale composto per un tale complesso: ottetto, quartetto
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità