2a

a
prep.
ca. 1200;


FO
1. introduce determinazioni di spazio, spec. moto a luogo: andare al cinema, a destra, tornare a casa, giungere a destinazione, cadere a terra | stato in luogo: vivere, risiedere a Roma, stare a casa, parcheggiare al centro, lavorare all’ospedale civile, rimanere a casa di qcn. | con valore di vicinanza o lontananza: abitare a due passi, la piazza è a 500 metri da qui | nella toponomastica: Francavilla a Mare, S. Giovanni a Porta Latina
2. introduce determinazioni di tempo: a maggio, a Natale, prendere il tè alle cinque; a dopo, accomiatandosi da qcn. | con valore iterativo: prendo il tram al mattino, ogni mattina | indica un’età: a cinque mesi, a trent’anni
3. in correlazione con la preposizione da indica un passaggio, anche fig.: da qui a lì, da un giorno all’altro, dall’oggi al domani, andare in ferie da giugno a settembre, dal principio alla fine, cadere dalla padella alla brace
4. introduce relazioni di termine: dare qcs. a qcn., chiedere un favore a un amico, scrivere ai genitori, un ragazzo che piace a tutti | in dediche, saluti e sim.: buonasera a tutti, a mamma con tanti auguri | in esclamazioni, con verbo sottinteso: al ladro!, al fuoco!, alla malora!
5a. con valore strumentale: barca a vela, motore a scoppio, andare a piedi, giocare a palla, scrivere a macchina | con valore modale, indica il modo in cui un’azione si compie: acquisto all’ingrosso, vendita al dettaglio, camminare a passo spedito; indica il modo in cui qcs. è fatto o appare: strumento a corde, quaderno a righe; indica una relazione di somiglianza fra due cose: bicchiere a calice, naso a patata, recipiente a cono, pantaloni a zampa di elefante
5b. per qualificare una moda, uno stile o un comportamento: vestire all’inglese, una ragazza all’antica, calzoni alla zuava, pagare alla romana; per indicare un modo di cucinare: bistecca ai ferri, spaghetti alla carbonara, pasta al dente
5c. indica unità di misura, prezzi e sim.: vendere l’uva a 3000 lire al chilo, l’imbianchino si fa pagare a metro quadro
5d. introduce una funzione predicativa: prendere qcn. a modello, chiamare qcn. a testimone, lasciare qcn. a guardia
6a. con valore di causa o fine: svegliarsi al minimo rumore, muoversi a un cenno; andare a caccia
6b. per indicare destinazione o vantaggio: adatto allo scopo, utile alla società
7. con valore limitativo: brutto a vedersi, a tennis me la cavo; a parer mio; quanto a lui, per quanto lo riguarda
8. con valore distributivo: mangiare due volte al giorno, dividere due a due, a due a due, contarsi a centinaia
9. introduce un termine di paragone: essere simile a qcs., qcn.
10. forma locuzioni sostantivate: medaglia al valore, onore al merito
11. forma loc.prep. con sostantivi: a base di, al contrario di | con preposizioni o avverbi: accanto a, dietro a, insieme a, oltre a, vicino a
12. forma loc.avv.: a iosa, a vanvera, alla carlona, alla scappa e fuggi, a stecchetto
13. forma loc.cong.: a costo di, a meno che, a seconda che
14a. seguita da un verbo all’infinito, ha valore relativo o consecutivo: essere tra i primi a veder qcs.
14b. ha valore causale o finale: andare a lavorare, venire a mangiare, dare un vestito a lavare, ho fatto male a non rispondere
14c. ha valore condizionale: a dire il vero, ad averlo saputo sarei venuto prima
14d. ha valore temporale: al vederlo gli corse incontro
14e. indica inizio o proseguimento di un’azione: cominciare, continuare a parlare; imparare a leggere, riuscire a fare qcs., ridursi a mendicare
15. spec. con verbi servili, ha valore di complemento di agente: far fare una riparazione all’idraulico, lasciar finire la partita al compagno di gioco
16. RE merid., fam., con valore pleonastico spec. in esclamazioni: beato a te, senti a me
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità