abitudine

a|bi||di|ne
s.f.
1293-94 nell'accez. 2; dal lat. habitūdĭne(m), der. di habitus “aspetto esteriore, qualità caratteristica”.


1. FO tendenza acquisita che deriva dalla ripetizione costante di atti o comportamenti: avere, mantenere le proprie abitudini, ho l’abitudine di svegliarmi presto | TS filos., dir. modo costante di essere o fare 2. OB disposizione congenita o appresa del corpo o della mente

Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità