1ablativo

a|bla||vo
s.m.
1551; dal lat. ablatīvu(m) sott. casu(m) “caso”, der. di aufĕrre “levare”, cfr. sup. lat. ablatum.

TS
gramm., ling. caso della declinazione latina che esprime il complemento di allontanamento, di separazione, di derivazione, di agente, strumento, ecc. | anche agg. : caso ablativo

Polirematiche

ablativo assoluto
loc.s.m.
TS gramm.
nella lingua latina, proposizione implicita senza alcun legame sintattico diretto con la proposizione reggente in cui il soggetto e il predicato sono posti in ablativo
all’ablativo
loc.avv.
CO
senza soldi, sprovvisto di tutto; allo stremo delle forze: essere, stare all’ablativo
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità