handicap

/'ɛndikap, 'andikap/ 
han|di|cap
s.m.inv.
1892; dall'ingl. handicap /'hændɪkæp/, 1754 in questa accez., dalla loc. hand in cap propr. "mano nel cappello", nome di un antico gioco d'azzardo, in cui venivano estratti a sorte dei gettoni  


ES ingl.
1. TS sport nell’ippica, svantaggio in peso o in distanza dato ai cavalli favoriti per rendere pari le possibilità di vittoria tra tutti i partenti: cavallo che parte con un handicap di trenta metri, con un handicap di due chili | in altre competizioni sportive, svantaggio in peso, distanza, tempo, punti e sim., imposto al concorrente favorito in modo da diminuirne le possibilità di vittoria | anche in funz. agg.inv.: gara handicap
2. CO fig., condizione sfavorevole, svantaggio: avere l’handicap della timidezza, superare un handicap
3. CO menomazione fisica o mentale


Polirematiche

corsa a, con handicap
loc.s.f.
TS sport
gara in cui i valori dei singoli concorrenti (uomini, cavalli, cani) vengono pareggiati mediante opportune disposizioni competitive o di punteggio per dare qualche probabilità di vittoria anche ai concorrenti manifestamente inferiori
portatore di handicap
loc.s.m.
CO
loc.agg. CO eufem., handicappato
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità