obbligato

ob|bli||to
p.pass., agg., avv., s.m.

1. p.pass. => obbligare , obbligarsi
2. agg. CO di qcn., vincolato da un obbligo, costretto da una necessità: essere obbligato alla frequenza, al servizio militare; sono obbligato a letto dalla febbre
3. agg. CO di qcn., legato da un debito di riconoscenza, di gratitudine: ti sono obbligato per ciò che fai, non mi piace sentirmi obbligato | anche come formula di cortesia: grazie, molto obbligato!
4. agg. CO di qcs., che non è possibile evitare o cambiare, non libero, non facoltativo: passaggio obbligato, percorso, schema obbligato; scelta obbligata: necessaria, in quanto l’unica possibile
5. agg. TS giochi => forzato
6. agg. TS mecc. => solidale
7a. agg. TS mus. nei secc. XVII e XVIII, di parte strumentale che non si poteva omettere o sostituire durante l’esecuzione, perché indispensabile alla struttura armonica o agli effetti espressivi: flauto obbligato, violino obbligato
7b. avv. TS mus. nelle didascalie, impone l’esecuzione di una determinata parte strumentale
8. s.m. TS dir. soggetto passivo di un’obbligazione; anche agg.: soggetto obbligato

Polirematiche

rima obbligata
loc.s.f.
TS metr.
r. su cui devono essere composti i versi
soggiorno obbligato
loc.s.m.
TS dir.
misura restrittiva o precauzionale, abolita con il referendum dell’11/07/1995, con cui il tribunale imponeva ai cittadini giudicati di particolare pericolosità sociale di risiedere temporaneamente in un comune di assegnazione del territorio nazionale sotto la vigilanza delle forze dell’ordine.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità