vabbè

vab|
inter.
1955, P.P. Pasolini "Ragazzi di vita"; dalla loc. va bene  


 AU esclamazione conclusiva o di rassegnazione, spec. usata per esprimere fretta, impazienza, irritazione e sim.: vabbè, fai quel che ti pare, vabbè, veniamo al dunque | per esprimere una concessione, un'ammissione e sim., spec. accordate a malincuore: «andiamo al cinema?» «vabbè»

 

Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità