affondare

af|fon||re
v.tr. e intr.
av. 1321; dal lat. mediev. affŭndāre, v. anche fondo.


AU
1. v.tr., mandare a fondo, a picco, inabissare: affondare la corazzata nemica | affondare l’ancora, ancorarsi | fig., mandare in rovina, far fallire: affondare un progetto, un’iniziativa
2. v.tr., immergere, sprofondare: affondare i piedi nell’acqua, nel fango | far penetrare: affondare la zappa nel terreno, l’albero affonda le radici nel terreno, affondare i denti nella carne
3. v.tr. OB di un buco e sim.: rendere più profondo; scavare
4a. v.intr. (essere) AU andare a fondo, colare a picco, inabissarsi: la nave affondò in pochi minuti, affondare nelle sabbie mobili
4b. v.intr. (essere) AU fig., fallire: l’impresa è affondata nei debiti, il progetto è affondato

Polirematiche

affondare i colpi
loc.v.
TS sport
nel pugilato: colpire con violenza, caricare i colpi
affondare il coltello nella piaga
loc.v.
CO
parlare di un argomento doloroso
affondare l’acceleratore
loc.v.
CO
premere a fondo l’acceleratore | estens., aumentare la velocità
affondare le radici
loc.v.
CO
avere le proprie origini in, richiamarsi a: affondare le proprie radici in un glorioso passato.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità