allarme

al|làr|me
s.m.
1723; dalla loc. ant. all’arme.


AU
1. ordine o segnale che avverte le truppe di impugnare le armi nell’imminenza di un pericolo: dare, suonare l’allarme; anche con valore interiettivo: allarme! | segnale di pericolo spec. sonoro: le sirene hanno suonato l’allarme; estens., la durata del pericolo: durante l’allarme si rifugiarono nei sotterranei
2a. dispositivo elettronico e acustico per segnalare i tentativi di furto: ho inserito l’allarme sull’automobile, l’allarme della casa di fronte ha suonato tutta la notte
2b. TS tecn. dispositivo elettronico che segnala le disfunzioni di un macchinario o di un impianto; sui treni, dispositivo da azionare in caso di emergenza per bloccare il convoglio | dispositivo elettronico che segnala il superamento di una determinata soglia da parte della grandezza fisica misurata
3a. AU fig., apprensione, preoccupazione: notizie che suscitano allarme presso la popolazione
3b. TS psic. segnalazione di pericolo imminente proveniente dall’esterno o dall’interno dell’organismo | nevrosi caratterizzata da sfiducia nelle proprie capacità o timore per le proprie condizioni di salute

Polirematiche

allarme aereo
loc.s.m.
CO
in periodo di guerra, sirena che annuncia l’approssimarsi di un’incursione aerea
campanello d’allarme
loc.s.m.
CO
1. dispositivo a suoneria per segnalare un grave pericolo in stabilimenti industriali, banche, impianti vari
2. fig., fatto che costituisce un avvertimento di possibili complicazioni o di un aggravamento della situazione: l’insonnia è un campanello d’allarme dell’esaurimento.
cessato allarme
loc.s.m.
CO
segnale che annuncia la fine di uno stato di pericolo e, spec. in periodo bellico, di un’incursione aerea: possiamo uscire è suonato il cessato allarme; anche fig.
falso allarme
loc.s.m.
CO
fatto, evento temuto o sgradito che fortunatamente non si è verificato: per fortuna è stato solo un falso allarme!
in allarme
loc.agg.inv.
CO
1. in costante vigilanza, pronto a intervenire: la polizia era in allarme per i frequenti attentati; tenere, mettere in allarme le forze dell’ordine
2. preoccupato, pieno di apprensione: essere in allarme per la mancanza di notizie.
procurato allarme presso l’autorità
loc.s.m.
TS dir.
reato consistente nell'allertamento ingiustificato delle autorità pubbliche di controllo e salvaguardia.
segnale di allarme
loc.s.m.
CO
s. dato per indicare un pericolo o il cattivo funzionamento di un apparecchio, di un dispositivo e sim.
sistema d’allarme
loc.s.m.
CO
insieme dei dispositivi elettronici utilizzati per segnalare spec. acusticamente tentativi di furto, incendi, guasti, ecc.
soglia d’allarme
loc.s.f.
TS scient.
valore di una determinata grandezza fisica oltre il quale un sistema presenta pericolo o anomalie
soneria d’allarme
loc.s.f.
CO
dispositivo acustico ad azionamento elettrico, usato per segnalare uno stato di pericolo o di emergenza, che entra in funzione in conseguenza di determinati stimoli, meccanici, ottici, chimici, ecc.
stato di allarme
loc.s.m.
1. TS milit. predisposizione all’intervento operativo in caso di pericolo militare o civile
2. CO fig., condizione di inquietudine, di tensione o nervosismo
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità