alloro

al||ro
s.m.
1310-12; lat. (ĭl)la(m) lāuru(m) “l’alloro”, con errata discrezione dell’articolo.


1a. AD albero sempreverde alto fino a dieci metri, con foglie coriacee aromatiche, molto coltivato come pianta ornamentale | le foglie di tale pianta, usate in cucina per il tipico, gradevole aroma
1b. TS bot.com. albero del genere Lauro (Laurus nobilis)
2. AD le foglie di tale pianta intrecciate in un serto, che nell’antichità greco-romana e nel mondo umanistico venivano attribuite come simbolo di sapienza, di gloria poetica o di eccellenza atletica
3. AD estens., trionfo, gloria: gli allori di Cesare, l’alloro olimpico; mietere allori, conseguire molti successi

Polirematiche

alloro poetico
loc.s.m.
CO
corona d’alloro con cui anticamente si cingeva, realmente o nelle raffigurazioni, la fronte dei sommi poeti.
cingersi di alloro
loc.v.
CO
raggiungere la gloria.
corona d’alloro
loc.s.f.
CO
1. serto di foglie di alloro intrecciate che, nell’antichità greco-romana e nel mondo umanistico, veniva attribuito, realmente o nelle raffigurazioni, a chi eccelleva per sapienza, gloria poetica o bravura atletica: Petrarca ricevette la corona d’alloro in Campidoglio
2. serto funerario di grandi dimensioni che viene deposto per onorare i caduti
dormire sugli allori
loc.v.
CO
rimanere inoperoso accontentandosi dei successi ottenuti.
mietere allori
loc.v.
CO
trionfare
riposare sugli allori
loc.v.
CO
dormire sugli allori.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità