anagogia

a|na|go||a
s.f.
sec. XV; der. del lat. tardo anagōgen, dal gr. anagōgḗ, “elevazione”, cfr. anágō “conduco in alto, sollevo”, con 1-ia.


TS teol. nell’esegesi patristica e medioevale: l’interpretazione in senso mistico e contemplativo dei testi sacri, spec. della Bibbia | estens., l’interpretazione in senso spirituale di un testo
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità