animazione

a|ni|ma|zió|ne
s.f.
sec. XIV; dal lat. animatiōne(m), v. anche animare.


CO
1. l’animare, l’infondere vita
2. affollamento vivace: nella piazza c’era una grande animazione, alla festa c’era molta animazione
3. energia, calore, vivacità: parlare, discutere con animazione; le si leggeva l’animazione sul volto
4. l’insieme delle attività ricreative o culturali organizzate in un centro turistico, in una scuola e sim.
5. TS cinem. tecnica cinematografica di ripresa di disegni o di oggetti con spostamenti successivi, che dà l’impressione di un vero e proprio movimento | prodotto di tale tecnica

Polirematiche

cinema d’animazione
loc.s.m.
CO
c. basato sulla tecnica dell’animazione, ossia sulla ripresa di disegni o oggetti con minimi spostamenti successivi che, proiettati, danno l’impressione di un vero movimento
film d’animazione
loc.s.m.
CO
f. in cui, riprendendo fotogramma per fotogramma figure disegnate o oggetti, si dà allo spettatore, al momento della proiezione, l’illusione di un movimento più o meno realistico
teatro di animazione
loc.s.m.
TS teatr.
spettacolo in cui un gruppo di artisti, spec. dilettanti, recita per scuole, enti sociali e sim., adottando tecniche quali il mimo, i giochi e il movimento al fine di ottenere il coinvolgimento del pubblico | spettacolo in cui i personaggi sono rappresentati da burattini o marionette, animati dall’uomo
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità