antifona

an||fo|na
s.f.
av. 1342; dal lat. tardo antiphōna, con accentazione greca, dal gr. antíphōna, nt. pl. di antíphōnon, comp. di anti- “contro” e phōnḗ “voce”.


1. TS mus. nell’antichità classica, canto a due cori che ripetono la melodia in ottave differenti
2. TS lit. nella liturgia cattolica, versetto cantato o recitato prima e dopo un salmo, un tratto di salmo o una preghiera
3. CO estens., discorso troppo lungo e noioso: non ripetermi sempre la stessa antifona
4. BU fig., discorso allusivo

Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità