apertura

a|per||ra
s.f.
av. 1342; lat. apertūra(m), v. anche aprire.


FO 
1a. l’aprire, l’aprirsi: l’apertura della porta è difficoltosa, apertura dei regali; l’apertura di una voragine ha interrotto la strada; apertura di un testamento
1b. passaggio aperto, varco: un’apertura nella roccia, nella recinzione c’è un’apertura, l’apertura della galleria
2. fig., inizio, avviamento: l’apertura dell’anno scolastico, della stagione teatrale; inaugurazione: apertura di un nuovo locale, di una mostra
3. l’essere aperto al pubblico: orario di apertura di un negozio
4. ampiezza angolare, diametro o distanza massima fra le due estremità di qcs.: apertura del compasso
5. fig., disponibilità ad accettare idee nuove o diverse dalle proprie: apertura mentale, di idee
6. TS polit. manifestazione di disponibilità nei confronti di una parte politica avversaria: apertura a sinistra
7. TS giochi negli scacchi: le prime mosse della partita: apertura di re, di regina | in alcuni giochi di carte: punteggio o combinazione di carte necessari per iniziare il gioco: avere, non avere l’apertura, apertura alle donne, agli assi; la relativa puntata: chi deve ancora mettere l’apertura?
8. TS ott. rapporto tra il diametro e la distanza focale di un obiettivo o di una lente
9a. TS sport nel tennis: movimento del braccio all’indietro per dare slancio al colpo
9b. TS sport spec. nel calcio e nel rugby: spostamento del gioco verso le fasce laterali del campo: apertura sulle ali
10. TS aer. virata effettuata per portarsi sottovento prima dell’atterraggio
11. TS tess. operazione che si esegue prima della cardatura e che consiste nel rendere omogenea e depurare la mescolanza delle fibre trattate, per prepararla a ulteriori lavorazioni
12. TS fon. posizione dell’apparato di fonazione che consente il passaggio dell’aria senza costrizioni | caratteristica delle articolazioni foniche prodotte in tal caso: in italiano la a è la vocale di massima apertura


Polirematiche

ad apertura
loc.avv.
CO
aprendo un libro a caso: tradurre, interpretare un testo ad apertura
apertura al buio
loc.s.f.
TS giochi
nel poker: possibilità di aprire il gioco senza avere la combinazione minima di carte in una mano in cui è stato fatto un buio
apertura alare
loc.s.f.
CO
estensione massima delle ali di un uccello: il condor ha un’apertura alare superiore ai tre metri | TS aer. lunghezza massima dell’ala di un velivolo misurata perpendicolarmente all’asse di simmetria
apertura di credito
loc.s.f.
TS banc.
contratto con cui una banca si impegna a mettere a disposizione di un cliente una somma di denaro | CO fig., attestazione di fiducia
articolo d’apertura
loc.s.m.
TS giorn.
a. di particolare importanza stampato in prima pagina
di apertura
loc.agg.inv.
CO
inaugurale
grado di apertura
loc.s.m.
1. TS anat., fon. nell’apparato di fonazione: distanza tra due organi o superfici della cavità interessata all’articolazione di un suono
2. TS econ. indice dell’importanza del commercio con l’estero per un’economia, misurato solitamente dal rapporto fra la somma delle importazioni e delle esportazioni di una nazione e il suo prodotto nazionale lordo
in apertura
loc.avv.
CO
all’inizio di uno spettacolo, di una trasmissione, di un incontro sportivo e sim.: leggere i titoli in apertura di telegiornale.
mediano di apertura
loc.s.m.
TS sport
nel rugby, giocatore che ha il compito di collegare gli avanti e i trequarti
posizione di apertura
loc.s.f.
TS fon.
p. della glottide durante la respirazione, con pliche mucose distese cosicché l’aria possa entrare e uscire dai polmoni senza costrizioni
titolo d’apertura
loc.s.m.
CO
t. dell’articolo posto in alto a sinistra nella prima pagina di un quotidiano | in un telegiornale o giornale radio, notizia principale, dunque data per prima fra le altre
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità