arcangelo

ar|càn|ge|lo
s.m.
av. 1306; dal lat. tardo archangĕlu(m), dal gr. arkhággelos, v. anche angelo.


1. CO TS teol. nell’Antico Testamento, creatura celeste superiore di un grado agli angeli: l’arcangelo Gabriele | al pl., spec. con iniz. maiusc., secondo la concezione medievale dell’universo, le creature celesti che costituiscono l’ottavo coro angelico del Paradiso
2. RE centr., chiurlo
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.