ardente

ar|dèn|te
p.pres., agg.

1. p.pres. => ardere
2a. agg. CO che arde, infocato: un sole ardente, tizzoni ardenti | estens., molto caldo, torrido: un ardente pomeriggio estivo
2b. agg. BU estens., di colore: acceso, vivace: vestito di un bel rosso ardente
2c. agg. CO fig., di sentimento: vivo, intenso: un ardente desiderio, un’ardente passione amorosa | fig., che prova o esprime intensità d’affetto: un’anima ardente, rivolgere un’ardente preghiera; fare un discorso ardente, appassionato
3. agg. CO fig., riferito a persona: bramoso, desideroso: è ardente di conoscere, di viaggiare | zelante: un ardente fautore della pace | audace, impetuoso: gioventù ardente
4. agg. TS mar. => orziero
5. agg. TS arald. attributo del fuoco, delle fornaci, dei carboni accesi, della rupe fiammeggiante

Polirematiche

camera ardente
loc.s.f.
CO
1. stanza con paramenti a lutto in cui è esposta una salma prima del funerale
2. TS stor. in Francia nel XVI sec.: tribunale speciale che perseguiva gli eretici, condannandoli spec. al rogo
fontana ardente
loc.s.f.
TS geol.
emissione dal terreno di idrocarburi gassosi che spesso si incendiano spontaneamente
sui carboni ardenti
loc.avv.
CO
loc.agg.inv. CO in una situazione di disagio, di ansia o di febbrile aspettativa: essere, stare sui carboni ardenti.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità