asfodelo

a|sfo||lo, a|sfò|de|lo
s.m., agg.
sec. XIV; dal lat. asphŏdĕlu(m), dal gr. asphódelos.


1a. s.m. TS bot.com. erba del genere Asfodelo (Asphodelus albus) con lunghe foglie e fiori bianchi raccolti in grappoli e tuberi ricchi di fecola, comune nei terreni incolti e sulle spiagge, considerata nell’antichità classica fiore sacro dei morti
1b. s.m. TS bot. pianta erbacea del genere Asfodelo | con iniz. maiusc., genere della famiglia delle Liliacee
2. agg. LE coperto di asfodeli: i petali rapiti al prato asfodelo (D’Annunzio)
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità