assassino

as|sas||no
s.m., agg.
av. 1290 nell'accez. 1b; da Assassini, nome di una setta musulmana, dall'ar. volg. ḥaššāšīn, pl. di ḥaššāš "fumatore di hascisc".


AU 

1a. s.m. AU chi commette un assassinio: scoprire, arrestare l’assassino
1b. s.m. TS stor. chi apparteneva agli Assassini | pl., spec. con iniz. maiusc., setta musulmana persiana del XII sec., i cui adepti erano usati come sicari
1c. s.m. OB sicario
2. s.m. AU scherz., persona che provoca gravi danni svolgendo maldestramente il suo lavoro: quel dentista è un assassino | BU malvagio, scellerato
3a. agg. AU che è mezzo o strumento di un assassinio: mano, lama assassina
3b. agg. AU fig., seducente, provocante: sguardo assassino
3c. agg. AU faticoso e poco redditizio: è un lavoro assassino

Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.