assedio

as||dio
s.m.
fine XIII sec; lat. *adsĕdĭu(m) per obsidium, der. di obsidēre “occupare il campo”.

AU
1. operazione militare che consiste nell’accerchiare un luogo fortificato per impadronirsene con la forza: porre, mettere, rompere l’assedio, l’assedio dura ormai da tre mesi
2a. estens., il circondare un luogo per isolarlo: l’assedio della fabbrica da parte degli scioperanti
2b. estens., ressa, calca intorno a qcn. o qcs.: l’assedio dei fotografi all’arrivo dell’attrice, l’assedio alla biglietteria del teatro
3a. fig., corteggiamento molto insistente, o anche importuno
3b. LE fig., angoscia, assillo causato da pensieri, preoccupazioni e sim.

Polirematiche

cingere d’assedio
loc.v.
CO
assediare
stato d’assedio
loc.s.m.
TS dir.
provvedimento di carattere eccezionale, determinato da gravi turbamenti dell’ordine pubblico, caratterizzato dalla sospensione temporanea delle garanzie costituzionali e dalla delega dei poteri civili all’autorità militare
stringere d’assedio
loc.v.
CO
cingere d’assedio, assediare
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità