assonnare

as|son||re
v.tr., v.intr.
av. 1321; der. di sonno con 1ad- e 1-are.


LE
1. v.tr., provocare il sonno, far addormentare: ma perché il tempo fugge che t’assonna, | qui farem punto (Dante)
2. v.intr. (essere) essere preso dal sonno, manifestarlo, mostrarlo: ma quella reverenza che s’indonna | di tutto me, … | mi richinava come l’uom ch’assonna (Dante)
3. v.intr. (essere) indugiare, perder tempo; essere pigro, torpido, inattivo: di colui ch’in amarla non assonna (Ariosto)
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.