astrarre

a|stràr|re
v.tr. e intr.
1304-08 nell'accez. 2; dal lat. abstrahĕre, comp. di abs- “via da” e trahĕre “trarre”.


1. v.tr. TS filos. ricavare mediante astrazione: astrarre l’universale dal particolare
2. v.tr. BU lett., allontanare, distogliere: non ho mai provato pensiero che astragga l’animo … da tutte le cose circostanti, come l’amore (Leopardi)
3. v.intr. (avere) CO prescindere: lo valuterò astraendo dal suo passato
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità