avvampare

av|vam||re
v.intr. e tr.
av. 1294; der. di vampa con 1ad- e 1-are.

CO
1a. v.intr. (essere) accendersi all’improvviso divampando, prendere fuoco: il fuoco avvampò nel caminetto, il bosco avvampò rapidamente
1b. v.intr. (essere) estens., diventare rosso, arrossarsi: le nuvole avvampavano alla luce del tramonto
1c. v.intr. (essere) arrossire violentemente per timidezza, vergogna, rabbia, per il caldo, ecc.
1d. v.intr. (essere) essere caldissimo, emanare un gran calore: la sabbia avvampava sotto il sole
2. v.intr. (essere) fig., provare un sentimento intenso: avvampare di rabbia, di passione
3. v.tr. LE accendere: et alti e spessi fuochi intorno avampa (Ariosto); in senso anche fig., spec. riferito a uno stato d'animo molto intenso:e voi ch'Amore avvampa / non v'indugiate su l'estremo ardore (Petrarca)
4. v.tr. OB far ingiallire, strinare la biancheria con il ferro da stiro troppo caldo: avvampare una camicia
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.