avventizio

av|ven||zio
agg., s.m.
2ª metà XIII sec; dal lat. adventīcĭu(m), der. di advenīre “arrivare”.


1. agg. CO provvisorio, occasionale: impiego, guadagno avventizio
2. agg., s.m. TS dir.lav. che, chi viene assunto temporaneamente per eseguire lavori straordinari: personale avventizio; c’erano più avventizi che impiegati effettivi
3. agg. TS bot. di organo, che si forma su parti già sviluppate, lontano dall’apice meristematico: gemma avventizia
4. agg. LE forestiero, straniero: agli occhi vaghi di lei l’avveniticcio giovane di venusta forma … apparve (Boccaccio)

Polirematiche

cratere avventizio
loc.s.m.
TS vulcanol.
c. posto ai lati del cono centrale
radice avventizia
loc.s.f.
TS bot.
r. che non penetra nel terreno bensì aderisce a foglie o fusti di altre piante
tunica avventizia
loc.s.f.
TS anat.
strato di tessuto connettivale che avvolge una struttura o un organo senza farne parte integrante
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.