azzimo

àẓ|ẓi|mo
agg.
av. 1306; dal lat. tardo azȳmu(m), dal gr. ázumos “senza lievito”.


CO di pane, preparato senza lievito (è consumato per precetto religioso dagli ebrei ortodossi nella settimana pasquale); anche s.m.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.