benché

ben|ché
cong.
av. 1321; comp. di 1ben e 2che.


AU con valore concessivo, introduce un verbo al congiuntivo o al condizionale: sebbene, malgrado che: benché piova, ho deciso di uscire; farò solo un esempio, benché se ne potrebbero fare centomila (Moravia); anche con l’indicativo futuro, per indicare un’azione posteriore alla reggente: te lo dico adesso, benché forse ci vedremo più tardi | anche seguito da un aggettivo o da avverbio: benché stanco, ha giocato ugualmente; benché raramente, vado a teatro | LE con l’indicativo spec. con valore avversativo: ma, tuttavia: una mia amica… ottenne il suo intento; benché la poveretta se ne pentì poi, in capo a tre giorni (Manzoni)

Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità