benedire

be|ne||re
v.tr.
fine XIII sec; lat. benedīcĕre, comp. di bene “1bene” e dicĕre “dire”, cfr. gr. eulogéō.

CO
1. chiedere a Dio bene e protezione per qcn. o qcs.: il padre benedisse il figlio che partiva | consacrare con un rito religioso, santificare: benedire i fedeli; benedire il cibo; benedire le palme, le case, a Pasqua
2. lodare esprimendo gratitudine, glorificare: benedire la memoria, il nome, il buon cuore di qcn.; benedire Dio, un santo, rendergli grazie | riconoscere con gratitudine come cosa buona e propizia: benedire l’arrivo dell’estate; benedico il giorno in cui lo conobbi
3. di Dio, far oggetto di grazie: Dio benedice gli uomini buoni; anche come invocazione: benedici, Signore, la nostra casa; Dio ti benedica!; fam., come esclamazione di meraviglia o rimprovero: quanto mangia tuo figlio, che Dio lo benedica!
4. BU scherz., annacquare il vino

Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità