bollire

bol||re
v.intr. e tr.
2ª metà XIII sec; lat. bŭllīre, der. di bulla “1bolla”.

AU
1. v.intr. (avere) di liquidi, essere a una determinata temperatura liberando delle bolle in superficie; essere o entrare in uno stato di ebollizione: l’acqua bolle a 100 gradi
2a. v.intr. (avere) cuocere in acqua bollente: il minestrone sta bollendo
2b. v.intr. (avere) fig., essere in progetto: qcs. bolle in pentola, si sta preparando qcs.
3. v.intr. (avere) fare bolle, fermentare: il mosto bolle
4a. v.intr. (avere) provare un calore eccessivo: in questo ufficio si bolle
4b. v.intr. (avere) fig., fremere, ribollire: bollire di rabbia; essere affaticati mentalmente: mi sta bollendo il cervello, non capisco più nulla | gli bolle il sangue nelle vene, ha un temperamento focoso, passionale
5. v.tr. , portare a bollore: bollire l’acqua prima di berla | lessare: bollire le verdure per 20 minuti
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità