bolo

|lo
s.m.
1314; dal lat. bōlu(m) “boccone”, dal gr. bôlos “zolla”.


1a. CO cibo masticato e insalivato pronto per essere inghiottito
1b. TS zool. massa di materiali non digeriti che si accumulano nello stomaco di uccelli, spec. rapaci
2. TS farm. sorta di grande pillola usata per favorire la deglutizione di medicinali, usata spec. in veterinaria (abbr. bol.) | dose di un medicamento che viene assunta in quantità superiore a quella normale | dose giornaliera somministrata in una sola volta, spec. di farmaci per via venosa o intramuscolare
3. TS petr. => bolo armeno

Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità