bontà

bon|
s.f.inv.
sec. XII; lat. bonitāte(m), v. anche 1buono.


AU 
1a. l’esser buono; qualità di chi cerca di procurare il bene degli altri: è una persona di grande, rara bontà; bontà d’animo, di cuore; fare un atto di bontà
1b. benevolenza; gentilezza, cortesia: trattare qcn. con bontà; abbiate la bontà di ascoltarmi | anche per antifrasi: alla fine ha avuto la bontà di rispondermi! | per bontà sua, vostra, bontà sua, vostra, per grazia, merito suo, vostro
1c. atto gentile, buona azione: fammi la bontà di fare la spesa
2a. qualità di ciò che è buono; valore, pregio: la bontà di un prodotto, di un tessuto | del clima, mitezza | di una cura e sim., efficacia
2b. buon sapore, squisitezza: la bontà di una pietanza | estens., ciò che ha un buon sapore: questa crostata è una bontà!
3. OB LE valore; lealtà
4. CO efficacia: la bontà di un metodo | fondatezza: la bontà di un argomento
5. TS numism. quantità di metallo prezioso puro contenuto nella lega con cui si coniano le monete


Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità