box

/bɔks/ 
box
s.m.inv.
1892 nell'accez. 2; ingl. box /bɒks/ propr. "scatola", pl. boxes  

AU
1. ciascuno dei comparti in cui un ambiente, spec. un ufficio, viene suddiviso mediante tramezzi, paraventi e sim.; estens., cabina singola, con pareti di vetro, metallo e sim.: box del telefono, della doccia | funziona da aggettivogeno: box doccia, box telefono
2a. in una scuderia o in una stalla, recinto in legno che separa un animale dall’altro
2b. recinto che raggruppa più animali
3. piccola struttura pieghevole costituita da una base gener. imbottita e chiusa tutt’intorno da una rete, in cui i bambini che non camminano ancora possono muoversi e giocare
4. TS in un’autorimessa, ciascuno scomparto riservato a un’automobile; estens., garage a un posto annesso a una casa privata: box auto | autom. in un circuito o una pista automobilistica, motociclistica e sim., ciascuna delle officine in cui si mettono a punto e riparano i mezzi in gara e si assistono i piloti: fermarsi, rientrare ai box
5. TS teatr. palchetto con bassi tramezzi, in una galleria o un loggiato
6. TS sport nel baseball, ciascuno degli spazi delimitati da righe in cui si eseguono specifiche azioni di gioco: box del battitore, del ricevitore, del suggeritore
7. TS tipogr., giorn. nell’impaginazione di un giornale, di una rivista ecc., listello che incornicia un articolo, un annuncio, una foto e sim., per metterli in maggior rilievo | articolo così incorniciato
8. TS mus. cofanetto che contiene due o più dischi o compact disc
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità