brodo

brò|do
s.m.
1348-53; dal germ. *brod, cfr. ingl. broth.


1. AD alimento liquido ottenuto cuocendo in acqua carne o verdure con l’aggiunta di sale, aromi e spezie, consumato da solo o usato per preparare minestre: pastina, cappelletti in brodo, brodo ristretto, vegetale, di manzo; brodo di dado, brodo ottenuto sciogliendo in acqua bollente dadi di estratti alimentari
2. TS biol. => brodo di coltura

Polirematiche

allungare il brodo
loc.v.
CO
fam., farla lunga
andare in brodo di giuggiole
loc.v.
CO
essere molto contento; bearsi, estasiarsi
brodo di coltura
loc.s.m.
TS biol.
soluzione ricca di proteine, sali e carboidrati usata nei laboratori come terreno di coltura per batteri e altri microorganismi
brodo di giuggiole
loc.s.m.
CO
solluchero
brodo primordiale
loc.s.m.
TS biol.
le acque dell’oceano primordiale, ricche di composti organici, da cui secondo alcuni studiosi ha avuto origine la vita sulla Terra.
cuocere nel proprio brodo
loc.v.
CO
arrangiarsi per proprio conto: lascialo cuocere nel suo brodo.
dado da brodo
loc.s.m.
CO
cubetto alimentare a base di estratto di carne, vegetali e spezie usato per preparare un brodo simile a quello di carne o aggiunto a minestre, salse e sim. per insaporirle
essere in brodo di giuggiole
loc.v.
CO
andare in brodo di giuggiole  
in brodo di giuggiole
loc.agg.inv.
CO
in visibilio
mandare in brodo di giuggiole
loc.v.
CO
mandare in solluchero
tazza da brodo
loc.s.f.
CO
t. provvista di due manici per sorbire il brodo
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità