1calice

|li|ce
s.m.
1304; dal lat. calĭce(m).


CO
1. bicchiere di forma slanciata, spec. di cristallo, sostenuto da uno stelo che poggia su una base circolare: un servizio di dodici calici, un prezioso calice di cristallo di Boemia | estens., il contenuto di tale bicchiere: un calice di champagne | estens., bicchiere: riempire, colmare i calici; levare i calici, brindare | fig., bere il calice dell’amarezza, il calice dell’esilio, fare tali esperienze dolorose
2. TS lit. vaso sacro, di metallo pregiato, usato per la consacrazione del vino durante la messa
3. TS idraul. negli acquedotti romani: tubo di bronzo che collegava i serbatoi con le derivazioni
4. TS anat. struttura anatomica umana o animale a forma di coppa o calice

Polirematiche

a calice
loc.agg.inv.
CO
dalla forma di cono rovesciato e concavo, che ricorda la forma di un calice: vaso a calice, cellula a calice; gonna a calice, svasata in fondo; colletto a calice, alto e svasato verso il collo.
bere il calice
loc.v.
BU
sopportare un dolore, rassegnarsi
levare i calici
loc.v.
CO
alzare i bicchieri
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità