2calmo

càl|mo
agg.
av. 1568; der. di calmare.

AU
1a. del mare, del tempo e sim., che è in stato di calma: oggi il mare è calmo come l’olio, calmissimo; l’aria è calma
1b. spec. di un periodo di tempo, di caratterizzato da scarsa attività o da mancanza di problemi, di novità e sim.: una giornata calma, un’esistenza calma, per gli albergatori febbraio è un mese molto calmo; c’è un’atmosfera abbastanza calma in ufficio
2a. di qcn., che non è inquieto, agitato o turbato: fra poco ho l’esame ma sono stranamente calmo; anche come esortazione: calmo, non ti agitare!, calmi ragazzi! | di chi non è adirato, arrabbiato: rimanere, restare, mantenersi calmo, quando sarai di nuovo calmo ne riparleremo; anche come esortazione: non ti agitare, calmo ragazzo!
2b. che di solito è tranquillo, placido; non irascibile, non facile all’ira: Enrico è una persona calma, un carattere calmo

Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità