calore

ca||re
s.m.
in. XIII sec.; lat. calōre(m), der. di calēre “essere caldo”.

FO
1a. AU l’energia prodotta da fonti naturali o artificiali, avente la proprietà di riscaldare i corpi e di variarne lo stato fisico: il calore del fuoco, del sole, del termosifone | la sensazione fisica determinata da tale energia: sentire, provare calore
1b. TS fis. => quantità di calore
2a. CO temperatura elevata; caldo: il calore di questa stanza mi sta facendo soffocare, che calore qui dentro!; il calore delle giornate estive
2b. CO caldana, vampa: mi è salito al volto un calore improvviso
3. CO fig., entusiasmo, fervore: difendere, sostenere qcn. o qcs. con calore
4. CO situazione caratterizzata da diffusi e comuni atteggiamenti di affetto, rispetto, solidarietà, ecc.: il calore del nucleo familiare, ambiente privo di calore umano
5. CO il periodo in cui le femmine, spec. dei mammiferi, sono disponibili all’accoppiamento col maschio: andare, entrare in calore
6. CO fam., infiammazione della pelle o delle mucose

Polirematiche

barriera del calore
loc.s.f.
TS fis.
=> barriera termica
calore animale
loc.s.m.
1. TS biol. negli organismi viventi, quello che deriva dalla trasformazione di una parte dell’energia chimica liberata durante i processi ossidativi e catabolici
2. CO scherz., c. sviluppato da un gruppo di persone che stanno molto vicine, spec. in un locale molto piccolo
calore bianco
loc.s.m.
1. TS fis. temperatura alla quale un corpo riscaldato diventa incandescente fino a diventare bianco
2. CO fig., momento di tensione massima, parossismo: la crisi giunse al calore bianco
calore cosmico
loc.s.m.
TS fis.
quello attribuito allo spazio interstellare, che si presume vicino allo zero assoluto
calore di combustione
loc.s.m.
TS fis.
quantità di calore che si sviluppa dalla combustione completa di una grammo-molecola di una sostanza
calore di fusione
loc.s.m.
TS fis.
quantità di calore necessaria per portare allo stato fuso l’unità di massa di una sostanza solida
calore di reazione
loc.s.m.
TS fis.
quantità di calore sviluppata o assorbita durante una reazione chimica
calore rosso
loc.s.m.
TS fis.
temperatura alla quale un corpo riscaldato diventa rosso
calore specifico
loc.s.m.
TS fis.
quantità di calore necessaria per aumentare di un grado centigrado la temperatura di un grammo di una determinata sostanza (simb. 2c)
calore terrestre
loc.s.m.
TS geol.
energia che determina l’elevata temperatura degli strati profondi della crosta terrestre
colpo di calore
loc.s.m.
1. TS med. sindrome causata dalla permanenza in ambienti surriscaldati, caratterizzata da cute secca, nausea, vertigini
2. TS agr. appassimento di una pianta dovuto a eccessiva traspirazione nei giorni molto caldi e soleggiato
in calore
loc.agg.inv.
CO
di femmina, spec. di mammifero, che è nel periodo dell’accoppiamento: gatta, cagna in calore | fig., spreg., di donna, che manifesta intensi desideri sessuali.
pompa di calore
loc.s.f.
TS fis.
circuito frigorifero a ciclo invertito, che trasporta l’energia assorbita da una temperatura inferiore a una superiore
quantità di calore
loc.s.f.inv.
TS fis.
energia termica scambiata in una trasformazione termodinamica (simb. 3q, Q)
recuperatore di calore
loc.s.m.
TS tecn.
apparecchio impiegato per riscaldare sostanze sfruttando il calore ricavato dal raffreddamento di liquidi o gas caldi
scambiatore di calore
loc.s.m.
TS fis.
apparecchio che procura uno scambio termico fra due fluidi divisi da una parete conduttrice
temporale di calore
loc.s.m.
TS meteor.
t. determinato da correnti ascensionali di aria calda che, giunte in alto, si raffreddano condensandosi in nubi da cui ha origine la pioggia
visita di calore
loc.s.f.
BU
v. di congratulazione che personalità politiche e religiose fanno subito dopo il concistoro segreto ai cardinali appena eletti
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità