camerlengo

ca|mer|lén|go, ca|mer|lèn|go
s.m.
1219; dal germ. kamarling “addetto alla camera del re”, der. del lat. camera “1camera”.


1. TS stor. nel Medioevo, amministratore del denaro di una comunità o istituzione, spec. religiosa | OB estens., tesoriere, cassiere
2. TS eccl. titolo del cardinale preposto alla Camera Apostolica e che amministra la Santa Sede nel periodo che va dalla morte di un papa all’elezione del successivo; anche in funz. agg.: cardinale camerlengo
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità