camicia

ca||cia
s.f.
2ª metà XIII sec; lat. tardo camīsĭa(m), di orig. celtica.


 AU 

1. AU indumento che copre la parte superiore del corpo, gener. di tessuto leggero e abbottonato davanti, indossato di solito direttamente sulla pelle o sulla biancheria: camicia da donna, da uomo, di seta, camicia a maniche lunghe, senza maniche, camicia a righe, in tinta unita, camicia elegante, camicia sportiva, inamidare, stirare la camicia
2. TS tecn. rivestimento con funzioni protettive o di isolamento: camicia dell’altoforno, camicia del fumaiolo | intercapedine percorsa da un fluido: camicia della caldaia
3. TS mar. copertura in tela o in materiale sintetico che viene applicata alle vele quando sono serrate per proteggerle dalle intemperie
4. TS venat. involucro di tela con tasche e legacci in cui i falconi venivano imprigionati per essere addestrati alla caccia
5. TS edil. rivestimento per proteggere i muri dall’umidità
6. BU spec. nel linguaggio burocratico, cartellina di cartone per conservare fogli, documenti e sim.


Polirematiche

camicia azzurra
loc.s.f.
TS stor.
spec. al pl., per anton., nazionalista appartenente a una formazione paramilitare sorta in Italia nel primo dopoguerra e confluita poi nel partito fascista
camicia bruna
loc.s.f.
TS stor.
spec. al pl., in origine membro dell’organizzazione paramilitare del partito nazista, poi per anton., nazista tedesco
camicia da notte
loc.s.f.
CO
indumento, spec. femminile e di tessuto leggero, gener. lungo fino ai piedi, che si indossa per andare a letto
camicia del cannone
loc.s.f.
TS tecn.
tubo interno di un pezzo di artiglieria composto, che si può sfilare e sostituire quando logoro
camicia di forza
loc.s.f.
CO
specie di giubbotto di tela con lunghe maniche da fissare dietro la schiena, usata per immobilizzare i pazzi furiosi; anche fig.
camicia di Nesso
loc.s.f.
CO
con riferimento alla tunica intrisa del proprio sangue avvelenato che il centauro Nesso donò a Deianira, e che essa fece indossare al marito Ercole, provocandone la morte, situazione angosciosa, tormento
camicia nera
loc.s.f.
TS stor.
spec. al pl., per anton., fascista italiano appartenente ai fasci di combattimento mussoliniani o alla Milizia Volontaria per la Sicurezza Nazionale
camicia rossa
loc.s.f.
TS stor.
spec. al pl., per anton., garibaldino
essere culo e camicia
loc.v.
CO
stare sempre insieme, essere legati da una profonda amicizia e vivere insieme ogni situazione  
giocarsi la camicia
loc.v.
CO
essere un accanito giocatore, rischiare tutto al gioco: sarebbe capace di giocarsi anche la camicia, alla fine si è giocato anche la camicia
in camicia
loc.avv.
CO
1. senza la giacca: stare in camicia
2. fig., in gravi difficoltà economiche, in miseria: lasciare, ridurre qcn. in camicia
in maniche di camicia
loc.agg.inv.
CO
senza giacca | fig., senza etichette e formalismi: ricevere gli ospiti in maniche di camicia
nascere con la camicia
loc.v.
CO
essere particolarmente fortunato
rimetterci la camicia
loc.v.
CO
perderci completamente, andare completamente in passivo: un affare fallimentare da rimetterci la camicia
senza camicia né mutande
loc.avv.
CO
in totale indigenza, in estrema povertà
sudare sette camicie
loc.v.
CO
faticare moltissimo: ha sudato sette camicie per essere promosso.
uovo in camicia
loc.s.m.
CO
u. rotto e versato nell’acqua o brodo bollente fino a far rapprendere il bianco
vendersi la camicia
loc.v.
CO
dissipare tutti i propri averi: per pagare i debiti di gioco si è venduto la camicia.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità