carne

càr|ne
s.f.
1264; lat. carne(m).


1a. FO la massa muscolare dell’uomo e degli animali: la freccia gli penetrò nella carne; avere molta, poca carne addosso, essere grasso, magro | spec. al pl., aspetto esteriore del corpo umano: carni sode, flaccide; carnagione: carni rosee | TS pitt. al pl., le parti nude dei personaggi raffigurati | CO in funz. agg.inv., di colore roseo, simile a quello della carnagione, della pelle: calze color carne, vestito rosa carne
1b. FO la parte commestibile, costituita da tessuto muscolare e adiposo, degli animali, spec. da macello: carne bovina, equina, ovina, suina; carne di vitello; carne cotta, cruda, in scatola, affumicata, salata; carne arrosto, lessa, bollita, alla brace; brodo, sugo di carne
2a. FO fig., la corporeità, l’elemento materiale della natura umana, in contrapposizione all’anima, allo spirito: lo spirito è forte ma la carne è debole
2b. FO fig., istinto sessuale; erotismo, sensualità: i piaceri, le tentazioni della carne | LE istinto, impulso naturale: è troppa l’avversione della carne e del sangue alla legge (Manzoni)
3. BU estens., polpa di un frutto o parte consistente di un organo vegetale come funghi, tuberi e sim.
4. TS conciar. strato profondo del cuoio conciato

Polirematiche

bene in carne
loc.agg.inv.
CO
florido, grassoccio: essere bene in carne, un ragazzo bene in carne
carne all’albese
loc.s.f.
TS gastr.
c. tagliata a fettine molto sottili e servita cruda, con olio e limone
carne bianca
loc.s.f.
CO
c. di pollo, tacchino o coniglio
carne da cannone
loc.s.f.
CO
carne da macello
carne da macello
loc.s.f.
CO
soldati mandati in massa a combattere senza molte probabilità di sopravvivere
carne dei poveri
loc.s.f.
CO
pop., i fagioli
carne del piede
loc.s.f.
TS zool.
reticolo vascolare intorno all'osso dello zoccolo dei cavalli
carne della propria carne
loc.s.f.
CO
i propri figli, la propria discendenza
carne nera
loc.s.f.
CO
c. di selvaggina da penna o da pelo
carne rossa
loc.s.f.
CO
c. bovina o equina, spec. di animali adulti
carne viva
loc.s.f.
CO
i tessuti che rimangono scoperti in seguito a una ferita o una bruciatura; estens., punto particolarmente sensibile
di carne e d’ossa
loc.agg.inv.
CO
di qcn., soggetto, in quanto essere umano, a difetti, passioni, sofferenze e sim.: non pensare che non soffra, dopotutto anch'io sono un uomo di carne e d'ossa
estratto di carne
loc.s.m.
CO
preparato solubile a base di carne, usato per fare il brodo o per insaporire i cibi
farina di carne
loc.s.f.
TS merceol.
f. ottenuta dalla macinazione di carne essiccata usata per la composizione di fertilizzanti o di mangimi
in carne
loc.agg.inv.
loc.avv. CO
1. loc.agg.inv., grasso, florido: una ragazza in carne
2. loc.agg.inv., loc.avv., in buone condizioni fisiche: essere,Error in template: Access violation at address 76ACF98C in module ‘KERNELBASE.dll’. Read of address 05C80000
in carne e ossa
loc.avv.
CO
in persona, personalmente: .
insalata di carne
loc.s.f.
CO
i. a base di carne cruda tritata e messa a macerare nel limone, condita con olio, parmigiano, sale e pepe
mala carne
loc.s.f.
var. => malacarne
mercante di carne umana
loc.s.m.
BU
1. mercante di schiavi
2. chi esercita la tratta delle donne
mettere troppa carne al fuoco
loc.v.
CO
voler fare più di quanto si sia in grado
né carne né pesce
loc.agg.
CO
di qcs. o qcn., che non ha caratteristiche ben definite, o che si trova in una fase di transizione, di cambiamento: un adolescente non è né carne né pesce.
risurrezione della carne
loc.s.f.
TS teol.
dogma cattolico secondo cui le anime nel giorno del giudizio universale riprenderanno il loro corpo terreno per partecipare con esso alla beatitudine o al castigo eterno
venditore di carne umana
loc.s.m.
CO
mercante di schiavi | sfruttatore della prostituzione
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.