cartesiano

car|te|ṣià|no
agg., s.m.
1660; der. di Cartesio, nome it. dello scienziato e filosofo francese René Descartes (1596-1650), con 1-ano, cfr. fr. cartésien.


1. agg. TS filos. di Cartesio e delle sue dottrine | agg., s.m., che, chi è seguace di Cartesio e delle sue dottrine
2. agg. CO estens., caratterizzato da una lucida e rigorosa razionalità: un’argomentazione cartesiana

Polirematiche

asse cartesiano
loc.s.m.
TS mat.
ciascuna delle rette perpendicolari che costituiscono i riferimenti di un sistema cartesiano
coordinata cartesiana
loc.s.f.
TS geom.
spec. al pl., nel piano: sistema di coordinate ottenuto fissando nel piano un punto detto origine e due rette orientate, generalmente perpendicolari, passanti per esso, chiamate ascissa e ordinata | nello spazio: sistema di coordinate ottenuto fissando il punto d’origine e tre rette orientate passanti per esso, chiamate ascissa, ordinata e quota
diagramma cartesiano
loc.s.m.
TS mat.
rappresentazione grafica con assi cartesianimetodo cartesiano
loc.s.m.
TS filos.
procedimento di indagine basato sul dubbio sistematico, che assume come uniche regole l’evidenza, la scomposizione, l’ordine e l’enumerazione
piano cartesiano
loc.s.m.
TS mat.
quello a cui viene fissato un sistema di assi cartesiani
prodotto cartesiano
loc.s.m.
TS mat.
p. di due insiemi composto da tutte e sole le coppie ordinate in cui il primo elemento appartiene al primo insieme, il secondo al secondo insieme
sistema cartesiano
loc.s.m.
TS mat.
s. di assi perpendicolari per ciascuno dei quali viene fissata un’unità di misura e che permette di individuare un punto in un determinato spazio
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.