cartoccio

car|tòc|cio
s.m.
av. 1543;


CO
1a. foglio di carta avvolto a forma di cono usato come contenitore, spec. per alimenti | estens., il contenuto di tale involto: un cartoccio di caldarroste
1b. estens., sacchetto di carta per alimenti
2. TS pirot. nei fuochi d’artificio, involto di cartone che contiene la polvere pirica
3. TS bot. l’insieme delle brattee che avvolgono una pannocchia di granoturco | estens. => brattea
4. TS arte motivo ornamentale che raffigura un rotolo di carta stilizzato, tipico dell’arte barocca | TS arch. ciascuna delle volute di un capitello corinzio
5. TS tecn. piccolo tubo di vetro per lumi a petrolio
6. TS sport => uscita in tempo
7. OB contenitore di carta, tela o seta per le cariche di lancio dei pezzi d’artiglieria

Polirematiche

al cartoccio
loc.agg.inv.
loc.avv. CO loc.agg.inv., spec. di pesce o selvaggina, cotto al forno o alla brace avvolto in carta oleata o in un foglio di alluminio: pollo, trota al cartoccio | loc.avv., con tale metodo di cottura: cucinare al cartoccio
truffa col cartoccio
loc.s.f.
CO
quella che consiste nel pagare qcn. con un pacco di biglietti di banca in cui solo quelli in superficie sono di grande valore, mentre quelli sottostanti hanno valore più basso.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità