cattedra

càt|te|dra
s.f.
2ª metà XIII sec. nell'accez. 2; dal lat. cathĕdra(m), dal gr. kathédra.

AU
1. nelle scuole e nelle università, tavolo o scrivania, spec. con predella, a cui si siedono gli insegnanti
2. estens., insegnamento di ruolo di un professore, ottenuto mediante concorso: avere la cattedra di latino, vincere la cattedra di scienze naturali | in senso generico, insegnamento di una disciplina o di un insieme di discipline: di quante ore è la cattedra di lettere?
3. CO piccolo trono spec. con baldacchino, riservato al papa o al vescovo durante le funzioni solenni | cattedra episcopale: dignità di vescovo | cattedra papale, di San Pietro: dignità di papa
4. OB seggio, sedile riservato spec. ai personaggi più autorevoli

Polirematiche

chiamata a cattedra
loc.s.f.
TS scol.
designazione da parte del consiglio di una facoltà universitaria a ricoprire un posto di docente di ruolo
concorso a cattedra
loc.s.m.
TS scol.
c. per assegnare le cattedre scolastiche o universitarie
dalla cattedra
loc.avv.
TS eccl.
=> ex cathedra | BU fig., in modo infallibile, con saccenteria.
montare in cattedra
loc.v.
CO
pontificare, assumere un tono predicatorio e saccente
salire in cattedra
loc.v.
CO
montare in cattedra
sdoppiamento di una cattedra
loc.s.m.
TS burocr.
duplicazione di un insegnamento universitario fra due docenti, spec. quando gli iscritti superano un determinato numero.
sedere in cattedra
loc.v.
CO
fig., assumere un atteggiamento saccente, sputare sentenze
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.