cecità

ce|ci|
s.f.inv.
av. 1342; dal lat. caecitāte(m), der. di caecus “cieco”.


CO
1. condizione di chi è privo della vista per difetto congenito o acquisito, per intervento chirurgico, a seguito di incidenti, ecc.
2. fig., incapacità di comprendere o giudicare, dovuta spec. a ostinazione e presunzione: la cecità dei suoi genitori l’ha rovinato
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.