cedere

|de|re
v.intr. e tr.
av. 1313; dal lat. cēdĕre.


FO
1a. v.intr. (avere) spec. di eserciti, truppe e sim., cessare di opporre resistenza, ritirarsi: cedere agli attacchi, la fanteria cedette all’improvviso
1b. v.intr. (avere) fig., sottostare al volere o alle richieste altrui dopo un’iniziale resistenza: cedere alle minacce, alle implorazioni, alle insistenze; anche ass.: è sempre il primo a cedere
1c. v.intr. (avere) lasciarsi andare, abbandonarsi: cedere allo sconforto, alla tentazione
2. v.intr. (avere) con uso ass., di qcs., non sostenere più un peso, uno sforzo: il pilastro sta cedendo, la trave ha ceduto; il cuore ha ceduto, le ginocchia gli cedettero
3. v.intr. (avere) LE dar luogo, lasciare il posto ad altro o altri: questo giorno ch’omai cede alla sera (Leopardi)
4a. v.tr. FO dare, lasciare qcs. ad altri in possesso o in godimento, rinunciandovi: cedere un territorio, un diritto, cedere il proprio posto a un anziano
4b. v.tr. FO vendere: ha ceduto il negozio

Polirematiche

cedere il campo
loc.v.
CO
lasciare che qcn. subentri al proprio posto: cedo il campo al mio illustre collega
cedere il microfono
loc.v.
CO
lasciare a qcn. la parola nel corso di una conversazione radiofonica, di un dibattito, ecc., invitarlo a dare inizio a un’esibizione canora e sim., passandogli il microfono o cedendogli il posto davanti al microfono
cedere il passo
loc.v.
CO
ritirarsi o arrestarsi per lasciar passare prima un altro | fig., riconoscere una priorità
cedere la destra
loc.v.
CO
lasciare a qcn. il passaggio a destra, in segno di riguardo | fig., riconoscere preminenza a qcn.
cedere la mano
loc.v.
CO
cedere la destra
cedere la strada
loc.v.
CO
dare la precedenza nella circolazione stradale
cedere le armi
loc.v
CO
arrendersi
cedere terreno
loc.v.
CO
arretrare, indietreggiare.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità