censura

cen||ra
s.f.
1505; dal lat. censūra(m), der. di censor, -oris “censore”.


1. TS stor. in Roma antica, magistratura esercitata dai censori | durata di tale carica
2a. CO controllo esercitato da un’autorità civile o religiosa su pubblicazioni, spettacoli, mezzi di informazione, per adeguarli ai principi della legge, di una religione o di una dottrina morale: censura repressiva | l’ufficio dei funzionari che provvedono a tale controllo
2b. CO in tempo di guerra, controllo che l’autorità politica o militare esercita sulla corrispondenza per impedire lo spionaggio o la diffusione di notizie disfattiste
3. CO fig., biasimo, sanzione, critica severa della condotta e dell’operato altrui: incorrere nelle censure altrui
4. TS burocr. riprensione scritta inflitta a un impiegato per lievi mancanze
5a. TS dir.can. condanna di una dottrina come eretica o erronea
5b. TS dir.can. provvedimento punitivo, consistente nella scomunica, sospensione, interdizione e sim., inflitto a un fedele che persevera nel peccato
6. TS psic. nella psicoanalisi freudiana, funzione dell’apparato psichico che impedisce che contenuti inconsci inaccettabili accedano alla coscienza
7. TS ling. => interdizione

Polirematiche

censura onirica
loc.s.f.
TS psic.
meccanismo psichico che provoca la deformazione o il mascheramento nei sogni dei propri desideri inconsci inconfessabili
censura parlamentare
loc.s.f.
TS polit.
sanzione disciplinare inflitta a un deputato o a un senatore che abbia turbato l’ordine di una seduta
censura preventiva
loc.s.f.
CO
c. esercitata dagli stati autoritari sui mezzi d’informazione prima della loro uscita.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità