cereale

ce|re|à|le
s.m., agg.
1339-40 nell'accez. 2; dal lat. cereāle(m), der. di Ceres, nome della dea romana delle messi.

AD
1a. s.m. , ciascuna pianta erbacea delle Graminacee, come il grano, l’orzo o sim., che produce frutti da cui si ricava farina alimentare; anche agg.: pianta cereale
1b. s.m. , al pl., i semi di tali piante essiccati e lavorati: macinare cereali, yoghurt e cereali a colazione
2. agg. LE OB di Cerere, dedicato a Cerere: cereale quercia è quella che fa le ghiande (Boccaccio)

Polirematiche

nerume dei cereali
loc.s.m.
TS bot.
malattia causata da vari funghi della famiglia delle Demaziacee, che si manifesta con la comparsa su tutti gli organi aerei delle piante di macchie scure attorno alle quali i tessuti in seguito si scolorano e si seccano.
ruggine dei cereali
loc.s.f.
TS bot.com.
=> ruggine del grano
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.