cesare

|ṣa|re, cè|ṣa|re
s.m.
2ª metà XIII sec; dal lat. Caesăre(m), appellativo del generale e triumviro romano Caio Giulio Cesare (ca. 102-44 a.C.).

TS stor.
1. TS stor. anche con iniz. maiusc., titolo dell’imperatore romano | nell’Impero Bizantino, titolo spettante inizialmente all’imperatore, in seguito passato a indicare uno dei gradi più alti della gerarchia militare e politica
2. LE anche con iniz. maiusc., sovrano, imperatore | estens., signore, padrone: libera farmi al mio C. parve (Petrarca)

Polirematiche

dare a Cesare quel che è di Cesare
loc.v.
CO
d. a qcn. quel che gli spetta di diritto | detto per ammettere che qcn. avesse ragione su un particolare argomento
ospizio di Cesare
loc.s.m.
LE
la corte imperiale: la meretrice che mai da l’ospizio | di C. non torse li occhi putti (Dante).
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità