clinoscopio

cli|no|scò|pio
s.m.
1956; comp. di clino- e -scopio.


TS med.
1. in radiologia, piano mobile che può assumere varie inclinazioni in modo che si possa radiografare il paziente in posizione orizzontale, eretta o inclinata
2. in oculistica, strumento per misurare la deviazione assiale dei bulbi oculari in relazione a deficit della muscolatura estrinseca degli occhi
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.