colore

co||re
s.m.
av. 1237; lat. colōre(m), der. di celāre “nascondere”, perché nasconde le cose.


1a. FO caratteristica delle superfici per cui esse riflettono in vario modo la luce, inducendo determinate sensazioni nell’occhio umano: il colore bianco, rosso; un fiore di colore giallo, colore vivo, brillante; colore chiaro, scuro | TS fis. qualità dei corpi dipendente dalla frequenza delle radiazioni elettromagnetiche emesse nella porzione dello spettro comunemente detta visibile
1b. FO colloq., tonalità diversa dal bianco e dal nero: dipingere una parete bianca per darle un colore
2. FO sostanza variamente trattata o addizionata con leganti, usata per colorare: colore a tempera, all’anilina, ad olio, a colla, una scatola di colori, mescolare i colori ; perdere il colore, stingersi, sbiadirsi | uso artistico di tali sostanze: i maestri del colore
3. FO colorito della pelle umana, spec. del volto: avere un bel colore, dopo lo svenimento riprese il colore normale, il sole mi ha dato un po’ di colore
4. FO apparenza, aspetto: gli avvenimenti raccontati hanno il colore della leggenda | verosimiglianza, credibilità: dare colore ad un imbroglio, ad una bugia, renderli credibili
5a. FO spec. al pl., elemento colorato di una bandiera o di uno stemma che rappresenta uno stato, o un partito, o una squadra sportiva ecc.: i colori nazionali; fare onore ai propri colori; difendere i propri colori | colore del cuore: squadra sportiva preferita
5b. FO orientamento politico: il colore politico di un’associazione, di un giornale; è uno che cambia facilmente colore
6. FO vivacità, brio: particolari che danno colore a un racconto; un libro senza colore, monotono
7. FO aspetto, caratteristica pittoresca che contraddistingue un ambiente, una città e sim.: il colore locale, le gondole fanno parte del colore di Venezia
8a. TS giochi in determinati giochi di carte, spec. nel bridge, ciascuno dei quattro semi
8b. TS giochi nel poker, combinazione di cinque carte dello stesso seme
9. TS fis. in acustica, timbro di un suono | TS fon. qualità o timbro di una vocale
10. TS fis. numero quantico che si associa ai quark per caratterizzarne le interazioni
11. TS cinem., fotogr. tecnica fotografica e cinematografica in cui le immagini riproducono i colori della realtà: l’avvento del colore

Polirematiche

a colori
loc.avv.
loc.agg.inv. CO
1. loc.avv., utilizzando le sostanze o le tecniche che permettono di riprodurre i colori, spec. quelli della realtà: disegnare a colori, filmare a colore | percependo i colori: vedere a colore
2. loc.agg.inv., spec. di fotografia, film: che riproduce i colori della realtà: preferisco le foto in bianco e nero a quelle a colori
agnosia per i colori
loc.s.f.
TS neurol.
perdita della capacità di riconoscere e denominare in modo corretto i colori
analizzatore del colore
loc.s.m.
TS fotogr.
dispositivo usato in camera oscura per determinare l’intensità dei colori del negativo da stampare
barra di colore
loc.s.f.
TS tecn.
nelle prove degli impianti televisivi, ciascuna delle otto bande verticali di diverso colore che si formano sullo schermo del cinescopio
cambiare colore
loc.v.
CO
impallidire, sbiancare per una forte emozione | arrossire, spec. per timidezza
colore a lacca
loc.s.m.
TS merceol.
ciascuno dei pigmenti insolubili impiegati nella preparazione di inchiostri, colori a olio, acquarelli e sim., costituiti da un colorante organico fissato per assorbimento a materiali inerti o, in vera combinazione chimica, a sali minerali
colore acrilico
loc.s.m.
TS pitt.
c. contenente un’emulsione acquosa di una resina acrilica che permette di mantenere inalterata la qualità cromatica anche dopo l’essiccazione
colore ad acqua
loc.s.m.
CO
acquerello
colore al bronzo
loc.s.m.
TS chim.
polvere finissima di metallo puro, spec. trattata con coloranti, resine, ecc., usata per rivestire metalli o manufatti diversi
colore complementare
loc.s.m.
TS fis.
colore che, mescolato insieme ad altri forma il bianco
colore di can che fugge
loc.s.m.
BU
c. indefinibile
colore fondamentale
loc.s.m.
TS fis.
ciascuno dei sette colori dell’iride: rosso, aranciato, giallo, verde, azzurro, indaco, violetto
colore locale
loc.s.m.
CO
insieme di particolari caratteristici di un’epoca, o di un luogo, che li rendono inconfondibili
colore primario
loc.s.m.
CO
ciascuno dei colori (rosso, verde, blu, giallo) dai quali è possibile derivare tutti gli altri colori
colore retorico
loc.s.m.
TS ret.
ornamento poetico
colore secondario
loc.s.m.
CO
ciascuno dei colori (arancio, viola, verde) ottenuti unendo a due a due i colori primari, es. giallo con rosso dà l’arancio, rosso con azzurro dà il viola, giallo con azzurro il verde
di colore
loc.agg.inv.
CO
1. di un colore diverso dal bianco e dal nero: bucato di colore, panni di colore
2. eufem., di qcn., che ha la pelle nera, nero: persona di colore, ho incontrato la ragazza di colore che abita nel tuo palazzo
3. di articolo di giornale: che vivacizza le notizie, le informazioni con note caratteristiche dell’ambiente: pezzo di colore.
di tutti i colori
loc.agg.inv.
CO
di ogni sorta, riferito spec. a esperienze, fatti e sim., negativi, inusitati o sorprendenti: dirne, farne di tutti i colori, passarne di tutti i colori
diapositiva a colori
loc.s.f.
CO
diacolor
diventare di tutti i colori
loc.v.
CO
mostrare grande turbamento, agitarsi in modo vistoso per rabbia, vergogna e sim.
mutare colore
loc.v.
BU
cambiare colore
rosa dei colori
loc.s.f.
TS fotogr.
cerchio diviso in dieci settori di colori diversi, tra cui oltre a quelli dello spettro solare anche il magenta e il porpora, usato per la determinazione di alcune operazioni di stampa delle pellicole a colori
scala di colori
loc.s.f.
TS ott.
gamma di colori ordinati secondo le gradazioni
sensazione dei colori
loc.s.f.
TS fisiol.
capacità di discriminare le lunghezza d’onda della luce
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.