1comando

co|màn|do
s.m.
2ª metà XII; der. di comandare.


AU 
1. ciò che si comanda e le parole con cui si comanda: dare, impartire, eseguire un comando, ubbidire a un comando; un comando deciso, secco, un cenno di comando, parlare con tono di comando; dare il comando di attenti, di riposo, attendere comandi | essere, stare ai comandi, al comando di qcn., ai suoi ordini, alle sue dipendenze; ai comandi!, ai tuoi, suoi, vostri comandi!, per rispondere alla chiamata o all’ordine di un superiore
2. funzione, autorità, potere di comandare: avere, assumere, prendere il comando dell’esercito, dello stato, di una situazione; dare, affidare a qcn. il comando di qcs.; esercitare il comando; essere al comando di un esercito, di un’azienda, esserne a capo | spec. nel linguaggio sportivo, essere al comando della classifica, di una gara, essere al primo posto
3. TS milit. nelle forze armate, il gruppo costituito dal comandante e dai suoi collaboratori: comando di reggimento, di divisione; il luogo, l’ufficio in cui essi risiedono: andare al comando dei carabinieri
4. TS ammin. provvedimento con cui un impiegato dello stato è temporaneamente destinato a svolgere la sua attività presso un’amministrazione diversa da quella abituale
5. TS tecn. organo che governa un dispositivo, un meccanismo, una macchina, ecc.: i comandi dell’automobile, di un aereo; il comando della frizione; azionare, verificare i comandi; i comandi non rispondono, la macchina non risponde ai comandi
6. TS inform. istruzione espressa in una stringa di caratteri in base a cui un programma esegue un’operazione, un’azione: i comandi del sistema operativo, il comando di cancellazione, di copia, dare, cancellare un comando
7. TS ling. in una grammatica generativa, relazione tra un costituente della frase e altri sia da esso dominati nella struttura della frase (comando di costituente o c-comando) sia in quanto entrambi, indipendenti tra loro, dominati da uno stesso nodo nella struttura della frase (comando massimale o m-comando)


Polirematiche

al comando
loc.avv., loc.agg.inv.
CO
in testa
banco di comando
loc.s.m.
TS tecn.
unità centrale di controllo di un sistema di apparecchiature elettroniche
barra di comando
loc.s.f.
TS aer.
=> cloche
bastone del comando
loc.s.m.
CO
fig., autorità, potere, direzione di un’impresa, un partito e sim.: avere, cedere, conquistare il bastone del comando
centrale di comando
loc.s.f.
TS mar.
locale di una nave militare in cui sono concentrate le attrezzature necessarie al comandante per dirigere le operazioni in caso di combattimento
griglia di comando
loc.s.f.
TS elettron.
=> griglia di controllo
leva di comando
loc.s.f.
TS aer.
→ cloche
leve del comando
loc.s.f.pl.
CO
l’autorità e i mezzi necessari per l’esercizio del potere: tenere, avere in mano le leva del comando
locuzione di comando
loc.s.f.
TS gramm.
l. che esprime un ordine (ad es. in italiano per fila destra, attenti!, riposo!)
piantana comandi
loc.s.f.
TS aer.
=> piantana.
plancia di comando
loc.s.f.
TS mar.
ponte di comando riservato al comandante e all’ufficiale di guardia.
ponte di comando
loc.s.m.
CO
plancia di una nave dove sono situati la ruota del timone e gli altri strumenti per il governo della nave stessa e la condotta della navigazione
posto di comando
loc.s.m.
TS milit.
zona dove è dislocato il comandante di un’unità d’azione
pulpito di comando
loc.s.m.
TS tecn.
parte di un impianto o di un macchinario industriale in cui sono posti gli strumenti di controllo, spec. situata in posizione elevata per consentire a chi vi si trova di seguire le operazioni in corso di svolgimento
quadro di comando
loc.s.m.
CO
pannello dove sono raccolti i dispositivi di comando e di controllo di un sistema o di un’apparecchiatura meccanica: il quadro di comando dell’aereo
stazione di comando
loc.s.f.
TS milit.
sulle navi da guerra, locale protetto che accoglie la strumentazione necessaria a dirigere la nave in combattimento
superficie di comando
loc.s.f.
TS aer.
s. degli alettoni, dell’equilibratore e del timone di direzione
torre di comando
loc.s.f.
TS milit.
nelle navi da guerra, struttura corazzata chiusa, cilindrica o a base poligonale, fissa o girevole, usata spec. per contenere e proteggere il personale, gli organi di comando, le artiglierie e la direzione del tiro
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.