combattere

com|bàt|te|re
v.intr. e tr.
2ª metà XIII sec; lat. *combattŭĕre, v. anche battere.


1. v.intr. (avere) FO partecipare a uno scontro armato, a una lotta, a una battaglia: combattere contro qcn., per la patria; combattere valorosamente, strenuamente; combattere a corpo a corpo, a contatto fisico con l’avversario; con l’oggetto interno, anche fig.: combattere una battaglia | TS sport disputare un incontro accanito, un’accesa competizione: i due pugili combattono ad armi pari, la squadra combatte per lo scudetto; con l’oggetto interno: combattere una bella partita
2. v.intr. (avere) FO fig., opporsi a qcs.; lottare per qcs.: combattere contro il male, combattere per la libertà, per i propri ideali | spec. scherz., essere alle prese con qcs. di difficile: combattere con i compiti di matematica, col traffico | essere alle prese con una persona o un gruppo che creano problemi: combattere con una scolaresca indisciplinata
3. v.tr. FO contrastare, cercare di eliminare una situazione politica o sociale considerata negativa: combattere la dittatura, la miseria | fig., contrastare: combattere la corruzione, i pregiudizi
4. v.tr. CO spec. al passivo, tormentare, angustiare: essere combattuto da un dubbio

Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.